Problemi di vista in gravidanza? No problem!

Un bimbo in arrivo è forse il momento più speciale e incredibile nella vita di una coppia. Per la futura mamma è un momento di grande cambiamenti, fisici e psicologici. La gioia è così grande che sembra che il mondo assuma tinte e colori diversi, e tutto sembra più morbido…

Forse è solo un’impressione, ma spesso non lo è: in gravidanza possono davvero insorgere problemi alla vista. Fortunatamente questi disturbi sono solo transitori (normalmente regrediscono completamente entro pochissimi mesi dal parto), tuttavia non vanno sottovalutati.

I motivi di questi disturbi sono diversi: il cambio ormonale, la pressione, lo stress e l’aspettativa per un evento così importante. L’importante è non lasciarsi cogliere dall’ansia e consultare il proprio medico, che vi prescriverà una visita presso l’oculista.

I principali e più comuni problemi di vista in gravidanza

Ecco quindi un elenco ragionato dei possibili disturbi ai quali potreste andare incontro durante la gravidanza, senza dimenticare che l’ultima parola va sempre al vostro medico curante e all’oculista, professionisti competenti e preparati a rispondere a ogni vostra domanda.

•    Secchezza oculare: forse il più comune di tutti i disturbi, dovuto alle variazioni ormonali. È sufficiente utilizzare delle lacrime artificiali senza conservanti, specifiche per la gravidanza.
•    Vista poco nitida o offuscata: dovuta anch’essa a sbalzi ormonali o a carenze di ferro, è un problema di natura transitoria. In casi particolari il tuo medico potrà prescriverti esami e integratori specifici (eventualità piuttosto rara).
•    Aumento della miopia: non ha nulla a che vedere con la gravidanza, se non – forse – con un maggiore stato di ansia. In realtà la miopia aumenta solo a causa dell’età, ma viene percepita emotivamente come causata dall’arrivo del bambino.
•    Macchie e scintille: causati dagli sbalzi di pressione, che sollecitano la retina. Anche in questo caso sono di natura transitoria.
•    Palpebre gonfie: come si gonfiano le gambe, si gonfiano anche le palpebre! Ancora una volta è una semplice questione di pressione arteriosa, da tenere monitorata.

Cosa fare se si manifestano problemi più gravi?

Ancora una volta, la risposta è solo una: no all’autodiagnosi e sì al parere del medico. Di per sé la gravidanza non causa alcun problema, ma può facilitare lo sviluppo di problemi già presenti (è un cosiddetto fattore di rischio) a causa dei cambi fisiologici a cui va incontro il corpo della gestante. In qualsiasi caso, qualora i problemi risultassero particolarmente fastidiosi o gravi, è importante rivolgersi al medico che saprà prescrivervi gli accertamenti più adatti.

E se non ho alcun sintomo?

Ci auguriamo proprio che sia così! In qualsiasi caso è importante effettuare una visita di controllo dall’oculista sia prima del parto che un paio di settimane dopo. Soprattutto nel caso di forte miopia di problemi di ipertensione oculare preesistenti, è il caso di tenere monitorata la vista e di mettere in comunicazione oculista e ginecologo, che sapranno prendere le decisioni migliori per la salute dei tuoi occhi e rendere l’esperienza del parto priva di rischi: lo sforzo e lo stress del travaglio potrebbero infatti causare danni permanenti all’occhio.
In qualsiasi caso, non preoccuparti! I medici sanno esattamente come fare per minimizzare qualsiasi problema: a te non resta che prenotare una visita di controllo!
Se stai aspettando un bambino ti facciamo i nostri migliori auguri per questo nuovo, meraviglioso viaggio che hai intrapreso.

Centro ottica Iperottica

Iperottica è sinonimo di qualità. Nei nostri punti vendita troverai solo il meglio dell’offerta di settore al miglior prezzo. La nostra professionalità è a tua completa disposizione. Ti aspettiamo a trovarci!

15% di sconto

SE TI ISCRIVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER...!

Spendibile solo online.